Ami e Guardia costiera di Puglia e Basilicata siglano un patto per il mare

2' di lettura 21/11/2022 - ROMA - Progetti di educazione sulla tutela dell’ambiente marino e costiero, della biodiversità e della valorizzazione ecologica, lezioni presso le scuole di ogni ordine e grado, e ancora progetti per regalare a bambini e adulti affetti da gravi patologie e alle loro famiglie, persone disabili o socialmente disagiate una giornata all’insegna del divertimento a contatto con il mare e la natura.

Sono solo alcune delle attività previste nel protocollo d’intesa firmato tra la Direzione Marittima della Puglia e della Basilicata Ionica e Ambiente Mare Italia. "Il protocollo che abbiamo firmato con Ami sarà una splendida opportunità per valorizzare al meglio l’obiettivo comune che abbiamo: il mare. La Guardia costiera e Ami da sempre vogliono che il mare diventi un punto di riferimento per i nostri ragazzi che dovranno imparare a conoscerlo meglio, apprezzarlo, amarlo e quindi a diventare tutori più attenti, di come siamo stati noi, di questa risorsa. Un mare che deve essere accessibile per tutti anche per le persone meno abili, per chi ha diritto comunque di vivere il mare nella sua pienezza. Anche in questo la Guardia costiera sarà vicino ad Ami per tutte le iniziative che consentiranno a qualche ragazzo un po’ meno fortunato di godere dello splendore del mare. Tutti insieme perché il Mediterraneo ha bisogno di noi e noi faremo la nostra parte in questa splendida regione di Puglia", dice l’ammiraglio Vincenzo Leone, comandante regionale della Guardia costiera della Puglia e della Basilicata Ionica. Una partnership che vuole avvicinare i ragazzi e le ragazze al mare, perché come dice lo slogan di Ambiente Mare Italia ‘Se lo conosci lo ami, se lo ami lo proteggi’.

"L’accordo di oggi fra Ambiente Mare italia e la Guardia costiera della Puglia e della Basilicata ionica dà ulteriori possibilità alla nostra associazione di percorrere la strada verso una cultura della sostenibilità ambientale, una diffusione di una nuova cultura ecologica. Con la Guardia costiera nazionale della Puglia e della Basilicata Ionica potremo realizzare in questa bellissima regione, la prima regione continentale per la lunghezza delle coste, moltissimi progetti di educazione e sensibilizzazione nelle scuole pugliesi usufruendo della competenza della Guardia costiera e dei suoi ufficiali", conclude Alessandro Botti, presidente di Ambiente Mare Italia.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 21-11-2022 alle 19:21 sul giornale del 22 novembre 2022 - 2 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dDXy





logoEV