Scuola di Cinematografia a Matera, stanziati i fondi

3' di lettura 27/05/2022 - “Con la recente approvazione del bilancio regionale si è deciso, anche per quest’anno, nel pieno rispetto del Protocollo d’Intesa, avvenuto tra il Presidente Bardi e l’allora Sindaco di Matera De Ruggieri, di finanziare con 700 mila euro la scuola”

“Con la recente approvazione del bilancio regionale si è deciso, anche per quest’anno, nel pieno rispetto del Protocollo d’Intesa avvenuto tra il Presidente Vito Bardi e l’allora Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, di finanziare la scuola di cinematografia internazionale a Matera, stanziando a bilancio la somma di euro settecentomila. Questo a dimostrazione del rispetto degli accordi e della ferma volontà del Governo regionale di vedere finalmente realizzato l’importante progetto nella Citta dei Sassi”.

Lo dichiara il consigliere regionale Piergiorgio Quarto (FdI) che aggiunge: “Purtroppo ad oggi della scuola nessuna traccia, nessun segnale di vita. Lo stesso finanziamento di pari importo era stata deciso lo scorso anno, il tutto per la gestione della istituenda struttura accademica. Adesso tocca alla Giunta comunale materana svegliarsi dal torpore, il riferimento è al Sindaco Bennardi in particolare, e magari con un sussulto di concreta operatività superare le lamentate impasse burocratiche e far partire concretamente l’attesa e importante iniziativa. Tutti, materani e non, siamo convinti che il suggestivo e magico paesaggio dei Sassi, scenografia di tanti film della storia della cinematografia mondiale vedi solo per ricordare i più importanti The Passion di Mel Gibson e l’ultimo James Bond rappresenti la location ideale per far nascere una scuola di regia e recitazione cinematografica, una proposta importante che nell’interesse di tutti i materani deve essere realizzata subito”.

“Tanti i riflessi importanti di una simile iniziativa – prosegue Quarto -, la scuola garantirebbe infatti l’affluenza in città di tanti giovani da ogni parte d’Italia e d’Europa desiderosi di confrontare le proprie origini e matrici etnico-culturali con altre realtà diverse. Altro aspetto di non secondaria importanza da valutare, gli inevitabili notevoli benefici per l’economia cittadina”.

“Grazie ad un processo sinergico tra Comune di Matera, Regione e Ministeri il piano realizzativo deve avere origine. Sarebbe davvero dannoso continuare a stanziare soldi per garantire e realizzare la gestione funzionale dei Corsi di Alta formazione del Centro Sperimentale di Cinematografia qualora sussista la reiterata renitenza di qualcuno che persevera nell’osteggiare il progetto forse per prese di posizioni meramente politiche. L’augurio di tutti - continua ancora Quarto - è che per l’anno accademico 2021/22 i corsi abbiano inizio, basta aspettare. Matera infatti deve continuare ad essere un punto di riferimento fondamentale per tutta la cultura meridionale europea, per fare questo - conclude l’esponente di Fratelli d’Italia - occorre investire sulla cultura per creare lavoro sul territorio. Un connubio perfetto tra cultura e lavoro può essere offerto solo da una città come la nostra, ricca di competenze, dotata di un brand inimitabile e luogo ideale per creare delle professionalità di alto livello”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2022 alle 18:52 sul giornale del 28 maggio 2022 - 102 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, Regione Basilicata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9yB





logoEV